Giornata mondiale della scienza per la pace e lo sviluppo

  • di Redazione Fondazione Valter Longo Onlus
  • 10 Novembre 2021

Viviamo in una società completamente dipendente dalla scienza e dalla tecnologia e, nonostante ciò, abbiamo fatto in modo che praticamente nessuno comprenda la scienza e la tecnologia.” – Carl Sagan

Oggi 10 Novembre si celebra la Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo, istituita nel 2001 dall’UNESCO. Questa giornata punta a dare risalto al ruolo significativo della scienza nella società, alla necessità di coinvolgere un ampio pubblico nel dibattito sulle questioni scientifiche e all’importanza della scienza nella nostra quotidianità. Oltre ad avere un ruolo informativo sugli sviluppi scientifici, è un’opportunità per mettere in risalto gli scienziati e l’importanza del rendere le nostre società più sostenibili.

Il tema di quest’anno è: “Building Climate-Ready Communities (“Costruire delle comunità pronte per il cambiamento climatico”), così da sensibilizzare maggiormente la popolazione mondiale sulla grande sfida del cambiamento climatico.

Dalla sua istituzione, questa Giornata ha portato alla creazione di molti progetti, finanziamenti, programmi concreti per la scienza, in tutte le parti del mondo. Inoltre, ha favorito la collaborazione tra scienziati che vivono e si occupano di regioni in condizioni particolari: un esempio è la fondazione dell’IPSO, cioè l’Organizzazione Israelo-Palestinese per la Scienza, un’organizzazione sostenuta dall’UNESCO.

LA SCIENZA NELLE CASE E A SCUOLA: L’IMPEGNO DELLA FONDAZIONE VALTER LONGO ONLUS E DEL SUO FONDATORE

Obiettivo principale della nostra Fondazione è proprio quello di mettere a disposizione di tutti le scoperte e i progressi in ambito scientifico 1) sul tema della longevità e della sana alimentazione, di un corretto stile di vita, nonché della prevenzione di molte malattie non trasmissibili (cancro, diabete, malattie cardiovascolari, autoimmuni come la sclerosi multipla e neurodegenerative come l’Alzheimer); 2) riguardanti le terapie integrate di supporto per rendere le terapie standard maggiormente efficaci nella cura di molte patologie non trasmissibili.

Non sottovalutiamo l’importanza dell’accessibilità del progresso scientifico e operiamo per dar vita ad attività di divulgazione scientifica che raggiungano il maggior numero di persone possibile. Ne sono prova:

1) tutti i libri altamente divulgativi scritti dal professor Longo per portare la scienza, il progresso e le scoperte scientifiche nelle case e nella vita delle persone con il fine di cambiare in meglio l’esistenza di tutti noi o offrire supporto in caso di necessità:

La dieta della longevità per diffondere l’importanza di nutrizione bilanciata e stile di vitafondandosi su lunghe ricerche in importanti centri a livello mondiale.
Alla tavola della longevità, un viaggio tra le ricette più sane in tutta Italia per dar vita a salute e longevità sulle nostre tavole applicando i risultati scientifici alla nostra vita quotidiana.
La longevità inizia da bambini per fornire informazioni sia teoriche che pratiche a bambini, ragazzi, famiglie, con menù settimanali e stagionali, ricette, consigli riguardo la suddivisione dei pasti, le frequenze settimanali tra pranzo e cena, gli alimenti fonte di vitamine, minerali ed altri micronutrienti, oltre alla dieta durante la gravidanza e l’allattamento.
Il cancro a digiuno” per offrire a) strumenti al fine di prevenire una grave malattia come il cancro, grazie all’alimentazione e all’esercizio fisico, e b) terapie integrate quale supporto a quelle standard nella cura del cancro fondandosi su ricerche scientifiche trentennali. Il tutto descritto in diversi capitoli dedicati ai vari tipi di cancro con anche testimonianze di pazienti.

2) I progetti della Fondazione Valter Longo Onlus nelle scuole, nei centri per persone con disabilità o con donne che intraprendono un percorso di uscita dalla violenza, oltre all’attività di assistenza nutrizionale per tutti coloro che desiderano vivere in salute o che soffrono di gravi malattie. Il loro obiettivo è proprio di informare e sensibilizzare riguardo una corretta alimentazione e l’importanza che questa ricopre per vivere una vita sana e longeva, oltre che offrire un supporto concreto e linee guida per chi lo necessita.

Ritornando al tema di quest’anno “Building Climate-Ready Communities (Costruire delle comunità pronte per il cambiamento climatico”), tra i tanti nostri progetti, è degno di nota il lavoro che facciamo nelle scuole, grazie all’organizzazione di webinar e la creazione di materiali e kit scolastici per gli insegnanti e studenti, per informare e sensibilizzare gli studenti riguardo una dieta sana e sostenibile per se stessi, la comunità e l’ambiente.

Grazie a questo progetto, gli studenti possono sviluppare anche conoscenze relative ai problemi ambientali, le loro cause e conseguenze, comprendere l’importanza dello stile di vita e della nutrizione per l’ambiente, e praticare autoanalisi e auto responsabilizzazione per iniziare un percorso all’insegna di salute, benessere e longevità sia personale che ambientale, il tutto tramite attività di brainstorming, circoli di condivisione, role-playing, mappe mentali, story-telling.

Per maggiori informazioni riguardo i nostri programmi per le scuole visitate il nostro sito, iscrivetevi alla nostra newsletter e scrivete a [email protected]

I NOSTRI SUGGERIMENTI: UNA DIETA PLANETARIA SANA

La Fondazione Valter Longo Onlus  promuove una longevità sana e sostenibile e la Dieta della Longevità, elaborata grazie a una lunga ricerca da parte del Professor Valter Longo, è una dieta planetaria sana in linea con il report realizzato dalla EatLancet Commission on Food, Planet, and Health pubblicato su una delle più importanti riviste mediche a livello mondiale, Lancet. Il report è stato realizzato nel 2019 da 37 scienziati di fama mondiale, esperti in varie discipline e provenienti da 16 paesi per definire su basi fortemente scientifiche delle diete sane (“Planetary Healthy Diets”) per l’uomo e sostenibili per il pianeta

Ad esempio, un consumo limitato o assente di carne, soprattutto rossa, e latticini, riduzione degli zuccheri e un’attenzione nei confronti di noci, verdura, frutta, cereali integrali, proteine vegetali, grassi non saturi possono avere un impatto importante sulla salute propria e dell’ambiente(contrastando il riscaldamento globale causato dall’emissione di gas serra).

Un cambiamento a livello di dieta, quale quella sopra descritta, viene indicato come necessario dallo stesso report entro il 2050 per poter raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, rispettare l’Accordo di Parigi sul clima ed evitare un forte pericolo per le persone ed il pianeta. Lo scopo è di creare una realtà dove sistemi di produzione sostenibili possano offrire una dieta salutare a una popolazione in crescita.

Per maggiori informazioni riguardo la Dieta della Longevità, potete leggere i libri del Professor Longo, iscrivervi alla nostra newsletter o contattare i nostri nutrizionisti per l’attività di assistenza e consulenza nutrizionale a [email protected]

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per tenerti aggiornato sui nuovi progressi nel trattamento delle malattie.