IL CUORE DELLE DONNE A RISCHIO CON LE DIETE A EFFETTO YO-YO

  • di Redazione Fondazione Valter Longo Onlus
  • 23 Febbraio 2021

Uno studio della Columbia University di New York rivela che diete drastiche e repentino aumento di peso compromettono la salute cardiovascolare delle donne. I risultati preliminari della ricerca sono stati presentati all’American Heart Association’s Epidemiology and Prevention – Lifestyle and Cardiometabolic Health Scientific Sessions (marzo 2019). Sotto accusa le diete ad effetto “yo-yo” che possono rendere difficile tenere sotto controllo i principali fattori di rischio per le malattie cardiache.

AUMENTO DI MALATTIE CARDIACHE ASSOCIATO A SBALZI DI PESO

Sono soprattutto le diete fai-da-te a causare quello che viene chiamato effetto “yo-yo”. Secondo i risultati dell’indagine condotta dal gruppo di ricercatori della Columbia University Irving Medical Center, sarebbe proprio il dimagrimento associato a una veloce ripresa di peso, nel giro di un anno, ad aumentare il rischio di malattie cardiache nelle donne. Raggiungere il peso-forma è una delle principali raccomandazioni che viene fatta alle donne in sovrappeso per la salute del cuore. Tuttavia, mantenere la perdita dei chili e le stesse fluttuazioni di peso possono inficiare la salute cardio-vascolare. 

Lo studio ha coinvolto un gruppo di quasi 500 donne americane adulte, di età media 37 anni, appartenenti a diverse etnie, in sovrappeso (con indice di massa corporea di 26). Le partecipanti sono state seguite per 5 anni, in cui hanno riferito quante volte (escluse eventuali gravidanze) erano dimagrite dai 4,5 ai 10 chili dopo una dieta, per poi riprendere tutto il peso perso nel giro di un anno. Per calcolare il punteggio legato al rischio di sviluppare malattie cardiache, i ricercatori si sono basati su 7 fattori di rischio (Life’s Simple 7) definiti dall’American Heart Association’s (pressione sanguigna, glicemia, colesterolo, indice di massa corporea, alimentazione, attività fisica e fumo).

DIETE DRASTICHE NON PERMETTO DI MANTERE IL PESO-FORMA

Molte (il 73%) delle donne partecipanti allo studio, hanno dichiarato di essere state soggette ad almeno un episodio di dieta con effetto “yo-yo”. Tra queste, la probabilità di avere un punteggio ottimale è stata inferiore del 65%, rispetto alle donne che, nonostante il sovrappeso, non hanno avuto variazioni di peso. Allo stesso modo, le donne soggette a drastici e veloci cambiamenti di peso hanno registrato il 51% di probabilità in meno di avere un punteggio moderato. Inoltre, l’effetto “yo-yo” è stato correlato all’82% in meno di probabilità di essere normo-peso (ovvero con indice di massa corporea tra 18,5 e 25, che indica una situazione di peso-forma salutare).

Il rischio di malattie cardiache, poi, aumenta all’aumentare degli episodi “yo-yo”. Inoltre, i ricercatori hanno notato che l’impatto negativo di questa tipologia di dieta, si è rivelato più alto per quelle donne che non avevano avuto gravidanze, presumibilmente più giovani. Questo dato aggiuntivo, indica che anche l’età svolge un ruolo importante: ovvero, prima cominciano gli episodi “yo-yo” peggiore sarà il loro impatto. Per confermare questi risultati in relazione all’età, sarebbe opportuno proseguire lo studio portandolo fino a dieci anni di follow-up. In ogni caso, sono necessarie ulteriori indagini, sia per indagare sulla relazione causa-effetto tra variazioni di peso e malattie cardiache, sia per studiare l’effetto sulla popolazione maschile.

FONTI

Yo-Yo Dieting Linked to Heart Disease Risk in Women – Columbia University (March 2019)
https://www.cuimc.columbia.edu/news/yo-yo-dieting-linked-heart-disease-risk-women
Laura M. Welt et Al. – Weight Fluctuation and Cancer Risk in Post-Menopausal Women: The Women’s Health Initiative
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5413381/pdf/nihms842416.pdf

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per tenerti aggiornato sui nuovi progressi nel trattamento delle malattie.