PROPRIETÀ E FONTI DI MAGNESIO

  • di Redazione Fondazione Valter Longo Onlus
  • 26 Ottobre 2021

Il magnesio è un minerale indispensabile per il nostro organismo in quanto ha un ruolo essenziale in molte funzioni biologiche: metabolismo energetico, sintesi proteica, attività muscolare, sistemi enzimatici, produzione ormonale etc. Il magnesio rappresenta circa lo 0,05% del peso corporeo; si trova nelle ossa (70%), nei muscoli (29%) e in traccia anche nel sangue (1%).

A COSA SERVE IL MAGNESIO

Tra le varie funzioni svolte dal magnesio troviamo che agevola l’assimilazione di molte vitamine, tra cui quelle del gruppo B, le vitamine C, D ed E. Insieme a calcio, fosforo e vitamina D, il magnesio contribuisce alla formazione del tessuto osseo. Oltre che essere utile nel rinforzare il sistema immunitario. A livello del sistema cardio-circolatorio, poi, il magnesio regola la pressione sanguigna e normalizza il battito cardiaco, dando un contributo importante nel prevenire il rischio di infarto. Il giusto quantitativo di magnesio, assicura la solubilità del calcio nelle urine, prevenendo i calcoli renali. Inoltre, regola l’attività dell’intestino, tanto che può essere utile in caso di stipsi. Il magnesio agisce anche a livello gastrico, migliorando la digestione e riequilibrando il pH dello stomaco in caso di acidità, grazie al suo potere alcalinizzante

Fondamentale per il sistema nervoso, il magnesio regola la comunicazione tra neuroni e cellule muscolari, poiché è responsabile della trasmissione elettrica degli stimoli nervosi ai muscoli. Il magnesio, dunque, è utile in caso di dolori muscolari, poiché aiuta a prevenire crampi e contratture, soprattutto se si pratica sport e/o durante i periodi caldi. Sempre per quanto riguarda il sistema nervoso, il magnesio interviene anche come precursore nella sintesi di alcuni neuro-ormoni. Utile nel contrastare la stanchezza mentale, funge da rilassante ed è un valido aiuto in caso di stress e nervosismo, come pure può essere utile in presenza di ansia e stati depressivi. Il magnesio è molto importante per la salute delle donne, poiché è un valido ausilio nel far diminuire i dolori mestruali, con effetto positivo anche sugli sbalzi d’umore legati alla sindrome premestruale. In menopausa, poi, da un lato aiuta a ridurre gli stati ansiosi, dall’altro favorisce l’attenuazione delle vampate di calore. Inoltre, il magnesio, previene l’osteoporosi e contrasta l’artrite.

In quali cibi si trova il magnesio

Gli esperti consigliano di assumere magnesio ogni giorno attraverso un’alimentazione varia ed equilibrata. Il magnesio è contenuto in quasi tutti i prodotti di origine vegetale. In particolare, si trova nelle verdure a foglia verde (spinaci, bietole, rucola, cicoria, broccoli, cavoletti di Bruxelles), nella frutta fresca (avocado, banana, mela, uva, frutti rossi) e in quella essiccata (uvetta, datteri, fichi e albicocche). Ricchi di magnesio sono frutta secca (mandorle, anacardi, noci, arachidi) e semi oleosi (sesamo, zucca e girasole). Altre fonti di magnesio sono legumi (fagioli bianchi e borlotti, soia, ceci, lenticchie), cacao amaro e patate. Anche i cereali integrali (grano saraceno, miglio, riso) hanno un buon contenuto di magnesio. Nei prodotti di origine animale, il magnesio si trova in dosi moderate in pesce (salmone), carne bianca (tacchino e coniglio) e latticini. La cottura riduce la biodisponibilità di magnesio.

Cosa succede se manca di magnesio

Il fabbisogno giornaliero di magnesio è pari a circa 300-500 mg al giorno per un adulto (320 mg le donne e 420 mg gli uomini). Il suo fabbisogno quotidiano cambia con età e sesso. In caso di carenza di magnesio i sintomi sono di varia natura. Stanchezza, mal di testa, nervosismo, ansia, insonnia, tachicardia, astenia, crampi muscolari e costipazione sono i più comuni. Fino quelli più gravi, come nausea, spasmi muscolari, problemi circolatori, macchie bianche sulle unghie, confusione mentale e sbalzi d’umore. Lo stress è il principale responsabile di mancanza di magnesio, poiché il nostro corpo è portato a utilizzarne in dosi maggiori per riequilibrare i processi fisiologici in cui è coinvolto. In caso di carenza è importante assumere il magnesio anche sotto forma di integratori, facendosi consigliare da un nutrizionista.

>>> Per ulteriori approfondimenti scientifici, legati a un corretto stile di vita e a sane abitudini alimentari, visitate il sito della FONDAZIONE VALTER LONGO, dove trovate anche diverse pubblicazioni di studi clinici.

FONTI

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per tenerti aggiornato sui nuovi progressi nel trattamento delle malattie.