Storia del Logo

Storia

Fondata dal Professor Valter Longo, la storia della Fondazione ha inizio nel 2015 a Los Angeles in California (USA) e il logo della Fondazione esprime la possibilità di dare spazio alla creatività e alla scienza in un mondo più equo per tutti in cui ognuno, indipendentemente dalle proprie condizioni economiche, sociali o psicofisiche, possa avere l’opportunità di accedere alle cure e avere una vita lunga e sana.
Il logo della Fondazione nella sua prima versione multicolor, rappresentava una silhouette danzante che con la mano si erige verso la chiave di violino in un percorso di scoperta e passione per il futuro e la scienza, dove musica e danza simboleggiano l’arte quale espressione di creatività.

 

Restyling

La versione successiva risale 2020 ed è il primo restyling del logo che ha l’obiettivo di semplificare e attualizzare. Il progetto di restyling del logo della Fondazione nasce dalla volontà di dare più forza e riconoscibilità al suo messaggio di “creatività nella scienza e nella medicina per agevolare le cure delle patologie più comuni e la longevità della persona”. La chiave di violino, simbolo di creatività, la spirale di movimento e la silhouette di benessere, sono ora più riconoscibili. La spirale inoltre, è collegata alla chiave di violino come a voler indicare un collegamento tra la terra, la persona e la creatività. Il logo è composto dal pittogramma arancione e dal logotipo cool grey.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per tenerti aggiornato sui nuovi progressi nel trattamento delle malattie.