WEBINAR BENE! BENESSERE, EDUCAZIONE, NUTRIZIONE, ESERCIZIO FISICO A SCUOLA

  • di Redazione Fondazione Valter Longo Onlus
  • 20 Dicembre 2020

I ragazzi che fanno la differenza: alimentazione e stile di vita a scuola e a casa per proteggersi

LA SCUOLA DEL 2020 E IL WEBINAR BENE!
La scuola sta per terminare quest’anno. È stato un periodo diverso e un anno scolastico tumultuoso per ragazzi, docenti e famiglie. La Fondazione Valter Longo Onlus offre il suo supporto al mondo della scuola organizzando una serie di webinar dedicati alla salute, all’alimentazione, all’esercizio fisico e al benessere.
Il primo webinar “Schoolgevity” si è concentrato sui dati della pandemia, sulle regole di base per rafforzare il sistema immunitario attraverso l’alimentazione e sui programmi della Fondazione per le scuole per sensibilizzare, educare e responsabilizzare il mondo della scuola riguardo una longevità in salute, bilanciato stile di vita e corretta alimentazione. Quali ospiti del webinar, oltre al Professor Bassetti, infettivologo, sono intervenuti anche la Dottoressa Romina Inès Cervigni, Responsabile scientifico della Fondazione Valter Longo Onlus, il Direttore generale della Fondazione Antonluca Maratazzo e rappresentanti di studenti, docenti e la dirigente Nadia Vidale dell’Istituto Tecnico Francesco Severi di Padova, protagonisti di un interessante pilot avviato con la Fondazione ed esempio di una perfetta interazione tra il mondo della scuola e il terzo settore.
In questo secondo webinar, BENE!, vediamo come è stato vissuto l’anno scolastico della pandemia dai ragazzi e dai docenti e cosa è possibile fare per tutti loro e con loro per vivere al meglio questa situazione mai sperimentata prima. La Fondazione Valter Longo Onlus offre anche dei consigli e degli strumenti per proteggersi a casa e a scuola attraverso l’alimentazione, lo stile di vita e l’esercizio fisico grazie ad esperti nell’ambito della nutrizione e dell’esercizio fisico. Tra i nostri ospiti, oltre al Responsabile scientifico della Fondazione Valter Longo Onlus, Romina Inès Cervigni, avremo la Dottoressa Annalisa Arrighi, osteopata, PhD in Scienze biomediche delle attività motorie e collaboratrice di importanti centri quali l’Ospedale Gaslini di Genova. Saranno presenti anche alcune classi del Liceo Foppa e dell’Istituto tecnico economico Piamarta di Brescia per condividere con noi le loro esperienze.

La Fondazione Valter Longo Onlus invita anche i partecipanti a dare il loro feedback e contributo compilando questo sondaggio anonimo e ringrazia per la collaborazione. Clicca QUI per accedere la sondaggio.

LA SITUAZIONE ITALIANA E IL CONTRIBUTO DELLA FONDAZIONE VALTER LONGO ONLUS
Come indicato nel nostro precedente webinar, se guardiamo, infatti, alla situazione italiana pre-pandemia in generale, l’ultimo report su sovrappeso e obesità (Italian Obesity Barometer Report 2019 – dati IBDO Foundation in collaborazione con ISTAT) indica come quasi la metà degli italiani è in sovrappeso e uno su 10 è obeso (circa 25 milioni persone) e circa quattro bambini/ragazzi su 10 sono o sovrappeso o obesi, una percentuale sovrapponibile agli Stati Uniti d’America. Sia bambini che adulti mangiano troppi amidi e troppe proteine, entrambi al centro dell’accelerazione dell‘invecchiamento e causa di un peso in eccesso, che portano all’insorgere di molte malattie non comunicabili (cancro, diabete, obesità, patologie cardiovascolari, autoimmuni come la sclerosi multipla e neurodegenerative quali l’Alzheimer). In aggiunta, molte di queste patologie comportano anche un alto rischio di mortalità per Covid-19: tra i 4190 deceduti per i quali è stato possibile analizzare le cartelle cliniche, il numero medio di patologie osservate è di 3,4. La comorbidità più rappresentata è l’ipertensione (presente nel 74,6% del campione), seguita dalla cardiopatia ischemica (70,4%) e dal diabete mellito (33,8%).

Per una vita lunga e in salute, i primi anni di età, e forse anche prima, creano le condizioni per vivere in salute il resto della vita.Per fare un esempio, un bambino obeso ha una probabilità 4 volte maggiore di sviluppare il diabete da adulto rispetto a un bambino normopeso. Inoltre, il peso eccessivo dai primi anni di vita può predisporre a sviluppare o aggravare condizioni come ipertensione arteriosa, iperglicemia (prediabete e diabete di tipo 2), malattie del fegato legate all’eccesso di grasso -già molto presente nei bambini, disturbi gastrointestinali (stipsi, reflusso gastroesofageo, dolori addominali, calcoli biliari), disturbi respiratori (asma bronchiale e disturbi respiratori del sonno), ecc. Il ruolo di sovrappeso ed obesità già stato indagato dalla Fondazione in alcuni articoli riguardanti la sclerosi multipla e le malattie cardiovascolari nei bambini e ragazzi.

Il lockdown e la situazione di pandemia non hanno migliorato la situazione. Un questionario OERSA (Osservatorio sulle Eccedenze, sui Recuperi e sugli Sprechi Alimentari) del CREA (Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione) ha indagato come sono cambiate le abitudini alimentari durante un periodo straordinario quale il lockdown utilizzando un campione di 2900 persone che vivevano in famiglia e il 22% di queste con bambini al di sotto dei 12 anni. Gli intervistati hanno dichiarato di aver aumentato il consumo di alimenti sani: verdura (il 33%), frutta il 29%), legumi (il 26,5%), acqua (il 22%), olio extravergine d’oliva (il 21,5%). Tuttavia, il 44,5% ha ammesso di aver mangiato più dolci e il 16% di aver bevuto più vino. Il 44% degli intervistati è anche aumentato di peso in seguito a un maggiore apporto calorico e una minore attività fisica, che ha riguardato il 53% del campione. Di conseguenza, oltre il 37% dei casi ha espresso l’esigenza di mettersi a dieta.

LE ATTIVITÀ DELLA FONDAZIONE VALTER LONGO ONLUS: SALUTE E LONGEVITÀ PER IL MONDO DELLA SCUOLA

Per promuovere uno stile di vita sano, essenziale per proteggerci da patologie e per vivere al meglio nel presente e futuro, la Fondazione Valter Longo Onlus è entrata in campo e si è attivata per mettere a disposizione di tutti la profonda esperienza e background scientifico dei propri esperti nutrizionisti e del proprio fondatore, il Professor Valter Longo.

Sono state create le Linee guida nutrizionali per sostenere il sistema immunitario e nutrirsi con consapevolezza dal Professor Longo in collaborazione con il Professor Bassetti, Direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, e la Dottoressa Romina Cervigni, Responsabile Scientifico della Fondazione.

In aggiunta, Valter Longo, Romina Cervigni e un team di esperti pediatri aveva già dato vita al testo La longevità inizia da bambini per offrire analisi, linee guida, consigli pratici sullo stile di vita, suggerimenti per schemi dietetici settimanali ed anche ricette e menù estivi ed invernali oltre che a una vera e propria Dieta della longevità per bambini e ragazzi.

Accanto a queste iniziative la Fondazione si è impegnata nella creazione di webinar incentrati sul ritorno a scuola e sul desiderio di offrire un supporto ai ragazzi, famiglie, docenti e dirigenti attraverso regole di base e strategie soprattutto nutrizionali per rafforzare il sistema immunitario degli studenti, la loro salute e avviarli verso un percorso di longevità sana grazie una serie di ospiti tra cui gli studenti stessi, dirigenti, nutrizionisti, virologi, ecc. e grazie a uno spazio a loro dedicato di confronto e discussione.

I PROGRAMMI DELLA FONDAZIONE VALTER LONGO ONLUS PER LA SCUOLA

La Fondazione Valter Longo Onlus ha creato per il mondo della scuola le seguenti iniziative in linea con gli obiettivi e le strategie sia dell’UE Action Plan on Childhood Obesity, sia della Strategy for Europe on Nutrition, Overweight and Obesity-related Health Issues e dell’EU School Scheme:

  • Corsi/webinar/eventi informativi interattivi, online e frontali, per studenti, famiglie, docenti e personale scolastico concentrando la propria attenzione in particolare sulla Dieta della Longevità, che è in linea con il concetto della “dieta planetaria sana secondo i dettami della Eat Lancet Commission on Food and Planet, e la pratica dell’esercizio fisico quotidiano essenziale per la sostenibilità personale ed ambientale;
  • Piani di consulenza per il servizio mensa, bar e i distributori automatici per offrire prodotti sani e bilanciati;
  • Creazione, inserendosi all’interno del curriculum di studi, di strumenti educativi e di sensibilizzazione insieme ai ragazzi che utilizzino lo stesso loro linguaggio anche grazie alla tecnologia. Si sta lavorando alla realizzazione di una app che parte da un’analisi del BMI, a cui si aggiungono altre funzionalità legate in particolare all’alimentazione e all’esercizio fisico che catturi l’attenzione dei ragazzi e risponda alle esigenze degli stessi.
  • Organizzazione di uno o più eventi di sensibilizzazione da parte dei ragazzi che coinvolgano anche le famiglie e la comunità in generale.
  • Organizzazione di gite all’insegna della storia dell’alimentazione, arte, salute, esercizio fisico e longevità in città quali Venezia, Firenze, Genova, ecc. oppure in luoghi a contatto con la natura.

Gli obiettivi di questi programmi per il mondo della scuola (ragazzi, famiglie, docenti, personale) sono quelli di:

  • Educare ed offrire gli strumenti, quali ad esempio campagne informative, per compiere scelte bilanciate riguardanti uno stile di vita corretto, una sana alimentazione ed esercizio fisico e per acquisire la consapevolezza di quanto le proprie decisioni siano fondamentali per la salute presente e futura, sia personale sia della comunità che dell’ambiente, seguendo le indicazioni della “Strategia UE per i giovani”.
  • Sensibilizzare e responsabilizzare attraverso la creazione insieme agli studenti stessi di strumenti educativi e di sensibilizzazione, quali la creazione di una app e l’organizzazione di eventi, che permettano anche
    1. l’automonitoraggio dei risultati,
    2. un’analisi dell’impatto ottenuto,
    3. la diffusione di strumenti, conoscenze e buone pratiche tra i ragazzi di altri istituti e in particolare in aree disagiate e problematiche
  • Rendere i ragazzi parte del cambiamento positivo che ci si auspica e attivi “portavoce” di un futuro all’insegna della salute, dell’inclusione e della sostenibilità tramite un’intensa ed entusiasta azione di advocacy.

Lo scopo principale della Fondazione è quello di educare e favorire buone pratiche alimentari, la dedizione all’esercizio fisico e ad un corretto stile di vita all’interno dell’universo scolastico per creare un presente e un futuro sostenibili per tutti e soprattutto per i nostri ragazzi responsabilizzandoli e rendendoli portavoce di un auspicabile cambiamento positivo.

FONTI
1. Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da SARS-CoV-2 in Italia, 2020.
2. Istituto Superiore della Sanità. 2020, «Studio sul Covid-19»
3. Covid-19: come sono cambiate le nostre abitudini alimentari durante il lockdown? OERSA, 2020

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per tenerti aggiornato sui nuovi progressi nel trattamento delle malattie.